Un anno

torta-primo-compleanno

Tranquilli, gliel’ho detto. Il primo anno si festeggia per bene poi il prossimo ti mando solo un messaggino. Anche perché sembra che passi il tempo a guardare le ricorrenze. Ma questa è troppo bella: il mio blog compie un anno!
E’ nato il 25 febbraio 2012 e come tutte le più belle cose è nato per caso. Cosa fosse un blog proprio non lo sapevo, forse ne avevo una vaga idea ma non sapevo che fosse questo. Questo scrivere di noi ma nello stesso tempo condividere. Passavo il mio tempo sul “Club dei poeti”. Un posto bello. Dove sono stata bene e ho conosciuto bella gente. Un sito dove si parla di poesia. Si mettono poesie e si commentano poesie. Una specie di laboratorio. Ci sono stata sei anni e poi questo nuovo impegnopiacere mi ha allontanata. Forse era qualcosa di finito che trascinavo, sicuramente è stata una fine indolore. Non ho chiuso con uno strappo. E’ finita con naturalezza, come vorrei fossero tutte le fini. E poi chiaramente è solo il mio punto di vista perché a loro manco, ogni tanto qualcuno si fa vivo e allora penso che sono un po’ egoista perché è finita bene ma solo per me. E’ che le fini perfette sono rare.
Mi fa tenerezza rileggere i primi scritti. Scritti timidi e insicuri come per certi versi lo sono anch’io. Post che ballavano da soli. Sembravano messi in una bottiglia e gettati in mare in attesa che dalla rete qualcuno se ne accorgesse. Però ballavano felici e questo era già qualcosa. Io ho un ego molto piccolo, un eghino e se avevo aperto un blog era solo in piccolissima parte per gratificarlo, il resto era voglia di condividere, scambio, curiosità, voglia di conoscere altro.
“E adesso come si fa a far venire gente? Mica posso invitarla a prendere un caffè?” Questa fu la prima domanda. Ricordo il piacere e la sorpresa dei primi commenti, come fossero stati la risposta ad un messaggio telegrafato dall’antartide. Poi qualcuno è arrivato, perché ha letto di là, ha visto di qua, lo sapete come funzionano questi intrecci di fili. Qualcuno è arrivato ed è rimasto da subito. E questo è molto bello perché significa che si è trovato bene (a loro sono particolarmente affezionata). Qualcuno è arrivato da poco ma è come se fosse qui da sempre, qualcuno va e viene, qualcuno mi legge da lontano. Vorrei fare i nomi ma ho paura di scordarmi qualcuno. Ma soprattutto vorrei fare i nomi perché, anche se di molti conosco solo il nick, per me siete persone. Persone vere in care ed ossa con le quali ho passato del tempo, del tempo prezioso e molto bello. Del tempo fatto di riflessioni. Fatto di risate, tristezza, incazzature, nostalgia, bellezza, sogni. Fatto di passione. Nei tag le parole che ho più usato sono amicizia e amore. Due parole importantissime ma che per me vanno spesso di pari passo e si compenetrano.
Allora, miei cari amici, ho un sogno che potrebbe diventare realtà. Vivo sui monti e questo lo sapete ma per arrivarci non servono corda e piccozza, c’è la famosa route 66 del Brennero e dell’ Abetone. Perfino il treno arriva nelle vicinanze. Mia sorella ha un ristorantino dove si mangia benissimo e dopo aver fatto una bella camminata sul crinale (perché la bellezza va vista in faccia e non potete esimervi), questo potrebbe permettere un buon gozzovigliamento. Con la bella stagione vi ci vedo. Insomma, secondo me sarebbe proprio bello vedersi da vicino. Negli occhi.
Allora, più che gli auguri al primo anno di penna bianca vorrei il vostro parere su questo: è una bella idea o me la smontate subito?
Prima che ci sia lo spoglio di numeri ben più importanti di questi, voglio dirvi grazie. Grazie di cuore alle 78 persone che seguono il blog, che lo commentano, che lo rendono vivo, che ricambiano le mie parole. Grazie a chi va e viene. A chi mi fa un cenno da lontano. Grazie alle 13.521 persone che sono passate di qui anche solo per caso. Ho visto nella memoria di ricerca come molti sono capitati qui e mi sono piegata dalle risate. Passi per “montagna”, “banco di falegname”, “bosco di notte” tutte stringhe plausibili, qualche curiosità in più invece ce l’avrei per “tisana rumena per chiudere ferite” e “ dove posso comprare una piuma bianca” ma soprattutto, come hai fatto ad arrivare al mio blog cercando “piccolaindiana cerca grandecazzo”? Questi sono misteri del web.
La maggioranza c’è arrivata cercando “cielo stellato”. Mi sembra di ricordare quale sia il post ad esso correlato. Mi piace che uno arrivi qui guardando una stella, magari guardando proprio la sua buona stella. La parola desiderio contiene nella sua etimologia questo. E cos’è una vita senza desideri, senza un vorrei da coltivare, senza una stella lassù in alto che ci faccia alzare lo sguardo anche solo per un minuto?

Annunci

60 thoughts on “Un anno

  1. Un compleanno da festeggiare con quella torta bellissima, auguri, auguri, auguri!
    Il tuo blog ha questo approccio gentile e delicato, è un posto dove si sta semplicemente bene e nel quale si trova espressa una reale genuinità, è vero e sincero, un’espressione di te che trasmette quel desiderio di condivisione del quale parli, regala a noi l’amore per il bello e per la natura, lascia pensieri che spesso fanno riflettere.
    E sì,la tua proposta è bellissima, sarebbe un piacere incontrarsi!
    Grazie a te Sandra, continua così, noi ti seguiremo sotto il tuo cielo stellato.
    Un abbraccio grande!

  2. Auguri Pennabianca…ti seguo, ti leggo sempre…non sempre commento perchè non so scrivere molto bene…ma le tue parole sono sempre così delicate e gentili che scalda il cuore leggerle…le tue parole sono proprio come te e se anche non ti vedo spesso, trovarti qui e leggerti è come passare un’ora insieme a chiaccherare.
    Auguri tanti tanti…per il tuo blog e per te!!!
    A presto!!!

  3. Un anniversario festeggiato con il tuo stile lieve -ma incisivo- e sempre garbato. Io con le camminate ho qualche difficoltà di recente ma mi piacerebbe tanto incontrarti e la cosa bella è che sono certa troverei la Sandra che leggo, bella e arguta con idee chiare e sentimenti forti. Buon compliblog! Un bacione, Viviana

  4. E’ vero che quando vengo a trovarti mi sento bene, a mio agio e piacevolmente coccolata. Devo ringraziare sempre la cara Miss Fletcher di avermi fatta approdare qui!
    Ma stavolta però sono proprio in tempo per gli auguri fatti al momento giusto.
    Buon anniversario PennaBianca.
    Susanna

  5. Buon anniversario Sandra!
    Mica male l’idea di un incontro: conosco pochino il luogo che indichi, insomma ci son solo transitata.. ma è stato sufficiente per restare incantata…
    E chissà…

    Buon proseguo con il blog che ritengo molto delicato e sempre con quella vena ottimistica che tanto mi piace.
    Grazie a te per la tua presenza costante
    .marta

  6. Grazie a te di essere così come sei! Non so dire come sono arrivata qui, posso dire invece che è stato un prezioso arricchimento conoscerti e leggerti e…magari presto anche chiacchierare con te di persona. Buon compleanno e un abbraccio di cuore! 1000 sorrisi di gratitudine ^____^

    • Da montagna a montagna il passo è breve. So che quando c’è la salita le parole non si sprecano. Grazie quindi dei tuoi complimenti..
      Luceombra: un sì speranzoso. (scusa ma devo tenere aggiornata la lista:-))

        • Sì, sì. I sette ponti esistono veramente. In verità se proprio la vuoi sapere tutta, era una vecchia casa di appuntamenti:-)
          E chi mai diventerai quando togli la tuta da gatto ? Dai, non mi dire che sotto c’è un essere umano che non conosci e che non vuoi far conoscere.
          Gattosyl : annulla la scheda :-(

  7. Guarda, Sandra, ora che ti trovata anche su Faccialibro e so con buona approssimazione qual è il posto di fiaba dove vivi (e ho scoperto con vivissima sorpresa mia, che mi paio tua zia in carriola, che siamo coetanee! :D ) ho già meditato di farci una capatina nella prossima primavera. Adesso poi vengo pure a sapere del ristorantino di tua sorella! Basta, non dirmi più nulla sennò mi precipito subito…
    (E’ una cosa bellissima quella che hai pensato. Grazie. Se la organizzerai farò di tutto per esserci, con autentica gioia)

    • In verità, ho ventitrè anni ma mi piace aumentamene qualcuno ;-) Ecco, ora che hai pronunciato la parola “organizzare” mi si rizza il pelo:-) L’organizzazione sarà molto spartana e essenziale: giorno, luogo, come arrivare, posti dove si può dormire. Niente di più. Se vieni, prima o dopo, sei la benvenuta. ( il tuo blog non è su wordpress.e mi spiace non leggerti. Insomma, c’è un modo di ricevere le notiifiche dato che sono oro per la mia sbadataggine ? Se sì, per favore iscrivimi pure.La mia mail è conosciuta)

      • Ah, ma io intendevo solo “organizzare” l’incontro: giorno, luogo, come arrivare. Posti dove si può dormire, al limite una dritta, se non decido di rientrare alla base in serata (il che può anche avvenire…): niente di più! :D
        (Sono ignorantissima e non ho idea se ad un blog di Blogger ci si possa iscrivere come si fa – agevolmente – ad un blog di WordPress. Proverò ad investigare. Grazie!)

  8. Auguriiiiiiiii Sandra-pennina bianca. Speciale anche nel ricordare e festeggiare il 1° compleanno!!!
    Se al ritrovo sono ammessi i già montanari, considerami dei vostri!

  9. ore 17 circa di lunedì, scrutini elettorali in corso. altro che pranzetto, noi fra poco in toscana ci si torna direttamente a vivere, ché qua in lombardia si profila un disastro…
    p.s. dopo aver letto il tuo post, sono andato a curiosare quanto tempo fa m’ero imbarcato in questa esperienza. faccio outing per la seconda volta e, neanche a farlo apposta, mi sono accorto che la data coincide con quella della mia nascita. eppure, non avevo assolutamente memorizzato di aver spedito il primo post esattamente quel giorno!

    • Sono avvilita a vedere queste proiezioni. Ti aspetto per il pranzetto e ti cerco un bel casale in affitto anche se, secondo me, l’ideale sarebbe emigrare. Cuba? Costarica? Faccio scegliere a te.
      Allora il 10 maggio è una datona :-) Dai, che ti canto ” Where the streets have non name”.

  10. Splendido compleanno cara! :)
    Credevo scrivessi da molto di più, davvero!
    È stata una bellissima sorpresa scoprirti che è sempre confermata dalla delicatezza e dalla poesia dei tuoi scritti!
    Dalle parti tue o almeno nelle vicinanze, credo di esserci passata quasi 2 anni fa percorrendo parte della SS12 che qui da me è il nome della statale dell’Abetone e del Brennero che percorre la mia valle e che dovrebbe terminare, dopo il valico appunto dell’Abetone, nei pressi di Pisa.
    Praticamente io son quasi all’estremo opposto di essa! :))

    Mi piacerebbe davvero conoscerti di persona anche se sono conscia della difficoltà di raggiungere le tue zone vista la distanza che ci separa …

    Intanto ti lascio un grande abbraccio con i miei più cari auguri di una buona continuazione di cammino e un bellissimo futuro, con un sorriso,
    a presto ciao Ondina :)

  11. Uh, solo un anno? A e sembra di leggerti da molto più tempo! :)
    Io non so come sono arrivata qui per la prima volta, forse dopo un tuo commento da me. Comunque ci sono rimasta subito, soprattutto perché dall’inizio ho capito che la tua concezione di blog era uguale alla mia.
    Mi piacerebbe molto conoscerti, prendere un caffè, chissà :)

    • Sì, sì, io ti ho fatto la corte a lungo. Mi avevano detto che eri una brava ed in effetti mi sei piaciuta da subito. Non è una dichiarazione d’amore,eh! Ché per quelle cose sono tradizionalista:-) ” Chissà” è una parola che mi piace molto.

  12. festeggio con te ,anche se da poco che visito il blog, mi fa tanto piacere e mi sorprendono sempre i tuoi scritti allegri ,simpatici, riflessivi ,gioiosi…. come trasmette gi la tua foto in apertura. Come sai amo la montagna, il cielostellato e le persone che come te riescono subito a trasmetterti qualcosa …di vero di profondo , se farai l’incontro con gli altri amici (mi sembrano davvero tanti )considerami gi fra i presenti. un abbraccio

    Date: Mon, 25 Feb 2013 08:59:22 +0000 To: cristinameoni@hotmail.it

    • La festa è finita da un pezzo e qui hanno portato via tutto. Guardo se recupero un bicchiere :-) Grazie a te per apprezzarle.

  13. aaah-ah! ci scriverò un pezzo :-)
    le stringhe dei motori di ricerca in input sono da sbellicare, hai ragione! io ho un racconto che si chiama il Culo, ti lascio solo immaginare che cosa io possa intercettare :-D
    Auguroni al Bloggo!
    La feci già la statale dell’Abetone, un capodanno che eravamo brilli….ancora mi gira la testa per le curve :-)
    Io, se chiami, presente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...